To use this site, please enable Javascript.

Considerazioni sulla stagione 2020/2021

Sep 9, 2020 - 11:30 AM hours
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#81
Feb 16, 2021 - 6:56 PM hours
Originariamente scritto da GlenMattews
Originariamente scritto da Adiluk99

Se pensi sia una provocazione segnala pure poi gli amministratori e altri moderatori decideranno in merito quale sanzione assegnarmi. .

Cosa c'entrano Demme,Lobotka,Politano che sono arrivati lo scorso Gennaio? Si sta parlando di questa stagione . .

Quindi Rramhani,Petagna,Bakayoko,Osimhen . . ne ho dimenticato altri?

Invece a Pirlo sono arrivati Kulusevki,Morata,Chiesa,Arthur,Mcckenie . .

Un allenatore è a -2 dall'obbiettivo pattuito con la società

Un allenatore è a -8 dal'obbiettivo minimo della società visti gli ultimi 9 anni . .

Un allenatore è criticato,l'altro è portato in trionfo. .

Uno ha una rosa da terzo/quarto posto e dovrebbe confrontarsi con Roma,Lazio,Atalanta l'altro ha una rosa da primo posto e deve farlo con l'inter . .

Ho mai scritto che Gattuso è il nuovo Guardiola/Klopp? Non mi sembra
Gattuso è stato scelto per riportare il Napoli in Champions non per fare calcio spettacolo alla Sarri quindi a -2 dalla zona champions e tra infortuni e covid tutte le critiche sul non gioco sono fuori luogo che poi senza gioco nella classifica degli scontri diretti è a 9 punti con 6 partite mentre la prima è l'Inter con 12 punti in 7 partite.

Senza gioco ha realizzato gli stessi gol del Milan e ne ha subiti 4 in meno con 1 partita in meno. .

Doveva vincere la supercoppa? Ci ha provato e il migliore in quella partita è stato il portiere della Juve e con un rigore sbagliato.

Doveva rivincere la coppa Italia? Ci ha provato ma uscire con l'Atalanta ci può stare

Deve vincere l'europa league? No, ma portare la squadra almeno ai quarti di finale

Al momento Gattuso ha 10 punti in più del Napoli della scorsa stagione,la Juve ne ha 12 in meno. .
I numeri ad oggi danno ragione a Gattuso che "non ha trovato soluzioni"


Se mi fai il paragone tra i punti che ha la juve e il napoli tra questa e la scorsa stagione, tu stai paragonando le prime 21 giornate di questo campionato con le prime 21 dello scorso.

Siccome politano, demme e lobotka sono arrivati a metà campionato (quindi se non alla 21°, saranno arrivati alla 19°), io direi che tu stai paragonando la parte di stagione scorsa in cui quei tre non c erano, esattamente come osimehn, bakayoko, rrhamani e petagna.
Sono dunque 7.

In più, alla 21 giornata dello scorso campionato, ancelotti non c era più da un bel pò ma c era già gattuso che aveva contribuito con sei punti in sei giornate.

Io ti potrei dire che ancelotti al suo primo anno al napoli fece, dopo 21 giornate, 48 punti.

Potrei quindi paragonare il primo anno di ancelotti con il primo di gattuso, e gattuso avrebbe -8 dal primo ancelotti e sarebbe comunque un paragone valido.

La differenza grossa sarebbe il percorso in europa dei due che non sto nemmeno qua a commentare.

L ancelotti del primo anno non giocava forse anche lui ogni 3 giorni?
Juve, inter, milan, roma, lazio e atalanta non hanno forse anche loro giocato ogni tre giorni o ci gioca solo gattuso?

Come dice giustamente @Angiolo007 questo napoli ha il record di infortunati da quando io ho memoria di questa squadra.
Un caso?

Giusto evocare il dott. de nicola (che sia fatto santo!).

Su 9 assenti tra i titolari, solo due sono per coronavirus, gli altri stanno tutti fuori per problemi muscolari o per ricadute da vecchi infortuni.
Di chi sarebbe quindi la colpa? Chi è che sceglie i carichi di allenamento, i tempi di riposo, i tempi di reinserimento dopo un infortunio?
Le sceglie lo staff ed è giusto che si prenda le sue responsabilità.

Siccome gli uomini del suo staff se li sceglie gattuso, ecco che lui non può scaricare la colpa sulla sfortuna o sul giocare ogni tre giorni.
Se, come dici tu, è una vita che fa sto lavoro, che l ha scoperto ieri che si gioca ogni tre giorni?
No, dunque. Manca una buona programmazione sotto questo punto di vista.

Io capisco che tu ti possa sentire gasato per la vittoria di sabato ma io sabato gattuso l ho odiato per aver tenuto in campo lozano.
Lesione di secondo grado. Ho pensato una cosa che non ho detto, perchè non sono dottore. Oggi poi vedo l intervista del buon vecchio di nicola che dice che lozano era da togliere subito. averlo tenuto gli potrebbe aver aggravato la situazione dell infortunio. Siamo passati quindi da 3, massimo 4 settimane di stop, a un bel mese pieno. Quindi minimo 2-3 partite in più senza il migliore del napoli in campo.
Tutto questo per farlo zoppicare gli ultimi 5 minuti in campo contro la juve.

Questo è un macellaio, non un allenatore.

Ecco quindi spiegato, anche facile, il perchè di tanti infortuni. Se questa è la gestione, i frutti sono questi che vediamo. Non diamo quindi la colpa ad altro.

Questo io già l avevo scritto, quando avevo in principio criticato la gestione dei giocatori da parte di gattuso.



Sul discorso "maestro" pirlo, io ho solamente detto che tutte le squadre hanno avuto le stesse assenze e gli stessi problemi del napoli ma solo gattuso ci ha sollevato un polverone. Ho detto poi che tutti hanno trovato soluzioni. Gattuso con la juve ha vinto con un rigore. Non vedo quindi strane soluzioni.
L unica cosa che è migliorata rispetto alle ultime uscite è stata il comportamento della difesa.
Ma qua, come dicevamo con @ingecomeveron , nulla di nuovo. Che gattuso sappia organizzare bene difensivamente le proprie squadre non è una novita.

AVevo persino concluso dicendo che gattuso è pure bravo in quello che fa ma, secondo me, non ancora pronto per una grande.
Non sa gestire parecchie cose tra le quali, molto importante, una stagione con impegni ogni tre giorni.

Siccome sta cosa mi pare che l abbia ammessa anche lui (perchè se ti lamenti di giocare ogni tre giorni tu stai semplicemente dicendo che non ce la fai a rispettare quel calendario), non vedo cosa avrei detto di strano.



In conclusione, il limite di gattuso è proprio quello che dicevo. Lui è stato preso, al contrario di quanto tu hai scritto, proprio per sancire una sorta di ritorno al calcio di sarri. Penso che se abbiamo un briciolo di memoria ce lo ricordiamo tutti.
Lui era la promessa di quel ritorno al 433 con lo stile simile a quello di sarri.
In comune con il toscano c ha che se gioca ogni 7 giorni fa grandi partite, prepara i suoi alla grande (atleticamente) e li fa volare. Facendo questo funziona tutto, schemi, corsa, pressing e quant altro. si vedono in campo cose belle che fanno ricordare lo stile di sarri. Ma non è sarri.

Lo stesso limite aveva sarri che, ci ha fatto si sognare in campionato, ma in europa ci andava come sparring partner.

Benitez e ancelotti invece erano molto più duttili. ruotavano molto e utilizzavano tutti in modo tale da non avere mai nessuno troppo spompato. il rischio di sovrautilizzo dei giocatori e di un loro infortunio era sempre minimo. E così è stato.

Sarri e gattuso hanno una filosofia diversa. loro cercano di giocare sempre al top, ogni partita, evitando di risparmiare questo o quello. sarri infatti in europa ci va sempre con la squadra b, champions esclusa.
la differenza però tra questi due è che sarri col tempo ha imparato, almeno secondo me, a far muovere in campo i giocatori in maniera molto conservativa.
lui ha capito che, gran parte degli infortuni avvengono in momenti di particolare stress dei muscoli e articolazioni, come possono essere i cambi di direzione.
quando allenava il toscano infatti la direzione del giocatore era piu importante della vicinanza dall avversario per scegliere chi doveva andare a pressare.
gattuso mi pare che sia della stessa filosofia. poi però non riesce ad organizzare bene la squadra in avanti e sto tipo di pressione risultano sempre molto goffe e inefficaci.

Questi sono alcuni motivi per cui un paragone fatto coi punti presi un pò alla meglio è molto poco significativo.

Quando si fa un paragone di una stagione ci si deve mettere dentro tutto, non solo i punti.

Detto questo, vorrei ricordare che il fantastico napoli che tanto ci ha fatto innamorare, era in realtà una squadra costruita da benitez. tolto hysaj, tutti gli altri titolari venivano da quella gestione li.
benitez, che tanto fu odiato a napoli, fece male solo la seconda stagione, quando in porta dovette scegliere tra un giovane rafael(oggi in serie b inglese) e andujar (che fu preso per fare il secondo d esperienza dal catania). Scelse alla fine il secondo per disperazione. Scelta che però non gli lesinò una valanga di papere con conseguenti punti persi.
Quell anno se il napoli si fosse tenuto reina (o se reina si fosse accontentato di uno stipendio "normale") oggi racconteremmo un altra storia e, molto probabilmente, la qualificazione in champions non sarebbe sfuggita all ultima giornata.

Il controfattuale però, purtroppo, non ce lo possiamo avere e dobbiamo accontenterci dei dati che abbiamo e farci le considerazioni che meglio riteniamo oppurtune.

Io rispetto le tue, però queste sono le mie e ti prego di non distorcerle un altra volta per mettermi in bocca cosa che non penso e non ho scritto. il paragone non l ho fatto tra pirlo e gattuso. l ho fatto tra gattuso e una serie di altri allenatori in un contesto diverso. stesso discors sul paragone tra la rosa del napoli (e la sua spesa per il calciomercato) e una serie di rose di primo profilo in serie a (e i loro calciomercato).


Ciao, come stai? Era da tanto che non scrivevi..

Sai bene i battibecchi che abbiamo avuto sulla gestione Ancelotti Sarri e Gattuso ma col senno di poi possiamo dire che non era tutta responsabilità del tecnico di Reggiolo visto quel che è successo con Gattuso ma resto della mia idea che la sua gestione non è adatta per una squadra come il Napoli e paradossalmente lo stesso discorso vale per Gattuso e Donadoni. Probabilmente il loro percorso nel Milan e nella gestione con un’organizzazione estrema ma anche da grande famiglia ha influito sul comportamento anche a Napoli dove però la gestione è di un one man show.

A livello tecnico tattico ho trovato quasi in involuzione rispetto all’inizio di Gattuso, probabilmente dovuto anche all’affidarsi sempre e comunque a un giocatore come Bakayoko e alla volontà eccessiva del gioco dal basso che può funzionare com un feroce attacco della profondità da parte di Osimhen ma fallisce se hai giocatori statici o che hanno caratteristiche da registi offensivi ma non attaccano alle spalle la difesa.

Benitez fece bene il primo anno e sbagliò il secondo, stesso dicasi per Ancelotti però la differenza dei due è stato il lascito a livello di qualità dei giocatori e soprattutto come ha ricostruito.

Lo spagnolo ha capito che era difficile ripetere quello fatto con Mazzarri e infatti ha portato in casa tutti quelli che sappiamo, Ancelotti ha provato a ripartire dalle ceneri Sarriane con gli stessi elementi e il progetto è fallito.

Adesso con due anni di ritardo credo che a fine anno si ripresenterà l’occasione di riaprire un ciclo e sogno lo spagnolo come direttore tecnico e un emergente (Italiano o De Zerbi su tutti) come allenatore
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#82
Feb 16, 2021 - 10:07 PM hours
Originariamente scritto da lucagar86

Ciao, come stai? Era da tanto che non scrivevi..

Sai bene i battibecchi che abbiamo avuto sulla gestione Ancelotti Sarri e Gattuso ma col senno di poi possiamo dire che non era tutta responsabilità del tecnico di Reggiolo visto quel che è successo con Gattuso ma resto della mia idea che la sua gestione non è adatta per una squadra come il Napoli e paradossalmente lo stesso discorso vale per Gattuso e Donadoni. Probabilmente il loro percorso nel Milan e nella gestione con un’organizzazione estrema ma anche da grande famiglia ha influito sul comportamento anche a Napoli dove però la gestione è di un one man show.

A livello tecnico tattico ho trovato quasi in involuzione rispetto all’inizio di Gattuso, probabilmente dovuto anche all’affidarsi sempre e comunque a un giocatore come Bakayoko e alla volontà eccessiva del gioco dal basso che può funzionare com un feroce attacco della profondità da parte di Osimhen ma fallisce se hai giocatori statici o che hanno caratteristiche da registi offensivi ma non attaccano alle spalle la difesa.

Benitez fece bene il primo anno e sbagliò il secondo, stesso dicasi per Ancelotti però la differenza dei due è stato il lascito a livello di qualità dei giocatori e soprattutto come ha ricostruito.

Lo spagnolo ha capito che era difficile ripetere quello fatto con Mazzarri e infatti ha portato in casa tutti quelli che sappiamo, Ancelotti ha provato a ripartire dalle ceneri Sarriane con gli stessi elementi e il progetto è fallito.

Adesso con due anni di ritardo credo che a fine anno si ripresenterà l’occasione di riaprire un ciclo e sogno lo spagnolo come direttore tecnico e un emergente (Italiano o De Zerbi su tutti) come allenatore


Ciao, ho staccato un anno perchè non c era più niente da dire.

Il fallimento del progetto ancelotti per me è stato il naufragio del sogno di vedere il napoli tra le grandi. E mi pare che non è che mi sia sbagliato di tanto.

Ho vissuto quel passaggio come un fallimento e sinceramente ora nutro più di qualche dubbio sul fatto che ADL abbia i numeri per poter fare quel passaggio.

Per me quel progetto naufragò perchè a un certo punto i giocaotori rigettarono quella che era l idea di ancelotti. Succede, ma io resto dell idea che nessuno ci abbia guadagnato. Dico solo che l ammutinamento e l esonero del tecnico rimarranno delle macchie indelebili per questo napoli e per questo gruppo di giocatori.
Qualunque allenatore di peso, così come qualunque profilo di spessore, ci penserà più e più volte prima di venire a napoli. E questo non è un bene.

Lo stesso vale per adl. dopo che ha gestito male tutta la situazione, anche qua, qualunque professionista, allenatore o giocatore che sia, ci penserà ben due volte prima di venire a napoli. Vedi infatti la sfilza di giocatori che si sta rischiando di perdere a scadenza, o si sono persi o quasi persi a scadenza.

Il giocattolo s è rotto. Questo è il sunto, e s è rotto quella sera dell ammutinamento. In molti, in troppi a dir la verità sembrano non averlo ancora capito.

Su adl ho una posizione leggermente diversa da quella di gattuso. Come ho già detto inizio a pensare che non sia lui l uomo giusto per fare l ultimo salto di qualità (semmai sia possibile farlo) però, visto il suo passato, visto che fino al primo anno di ancelotti aveva fatto tutto benissimo, visto che la situazione economica e sportiva ancora non è compromessa, io penso che una seconda possibilità per fare quell ultimo, maledettissimo gradino gli sia dovuta.

Sull involuzione tattica di gattuso penso che hai già visto come la penso. Condivido il discorso che fai sul regista avanzato ma poi dipende tutto come sviluppi il gioco e, sopratutto, chi è il regista avanzato. Se questo è uno che sa anche attaccare gli spazi e saltare l uomo ( mi viene in mente ronaldinho) non credo che mal si addica a questo tipo di gioco. la mia impressione è che gattuso si sia quasi venduto l anima alla verticalità con il 4231.
Ok, va bene che con osimhen e lozano è la cosa più naturale che tu possa pensare, però, a quanto pare, questo mal si addice alla costruzione dal basso.
A questo punto molto meglio ci vedo il tipo di costruzione di ancelotti, con il gioco fluido e 11 giocatori pensanti in campo. Anzi, 10. Ovvero 11 meno il portiere, che deve parare. In fondo lozano fu preso per fare la seconda punta e sfruttare proprio questo (e qui almeno c è da ammettere che ci aveva visto lungo perchè è quella la qualità che oggi sta spopolando di lozano, non il fatto che giochi ala).

Dico questo perchè con gattuso ultimamente vediamo o una costruzione sgangherata, forzando per forza la costruzione dal basso anche a costo di perderla malamente, oppure vediamo delle verticalizzazioni forzate e quasi disperate. poche volte ci sono buone verticalizzazioni ma molto prevedibili perchè sempre sugli stessi. lo salva che lozano, insigne e osimehn siano giocatori straordinari e quindi molto molto difficili da contenere per chiunque (quello che io avevo definito il buttar su la palla e correre in porta)
a questo si intermezzano una marea di situazioni in cui, invece di cercare la giocata da parte di chi ha palla o il cercare lo spazio da parte da chi la palla non ce l ha, si vedeil classico passaggio indietro per mettere in sicurezza.

Cioè, mi spiego, se è vero che si sta sfruttando la profondità per spaccare la squadra, non c è poi nessuna capitalizzazioni di questi spazi creati da parte di chi sta immezzo alle linee.
Ok, non c è mertens che fa questo, però tu non puoi costruire un modulo e un sitema di gioco su dei giocatori che se poi mancano non sai cosa diavolo fare.
Questo, e la gestione dei giocatori, sono stati i veri punti deboli di gattuso.
Da qua nasce la mia critica che lo vede troppo lento nel trovare soluzioni.
Non so, dimmi tu. Condividi sta considerazione?

Sotto questo punto di vista ancelotti aveva sorpassato sto limite. ogni volta una formazione nuova, una tattica di partita nuova e su misura per l avversario, non c erano schemi precisi quindi non si era prevedibili, mai.
Ricordo le partite di sarri. bellissime però io praticamente già al primo anno azzeccavo quasi sempre la formazione titolare e, già dal secondo anno, leggevo con estrema facilità come avrebbe costruito la squadra e dove e come avrebbe attaccato e, sopratutto, difeso.
Sotto sto punto di vista gattuso è davvero uno strazio. mi immagino come vorrebbe giocarsela ma poi vedo che non riesce a concretizzare e le partite vanno in bambola. è davvero una sofferenza.
I giocatori non sanno davvero cosa fare e come leggere la partita. Tu li definisci come statici, e vedi in questo il limite della costruzione dal basso. io, come hai capito quando ho parlato del ruolo di mertens, credo invece che proprio manchi o un disegno tattico fatto bene per quella zona e quei ruoli, oppure gattuso non sia proprio riuscito a trasmettere queste idee ai suoi giocatori.
Insomma, parliamoci chiaro, far fare quel ruolo di cucitura tra reparti a gente di ormai comprovata esperienza, e con particolari qualità tattiche, a giocatori come mertens sono "capaci tutti". l allenatore bravo lo fa fare anche a un giovane, lo cresce, lo svezza.

Sul lascito di benitez e ancelotti devo ammettere che, con mio grosso rammarico, non posso che darti ragione.

Sul progetto futuro di un benitez dt e un giovane allenatore emergente penso tu abbia già letto la mia posizione. e sai che per me sarebbe la scelta ottimale. tra l altro quei due sono i due che a me oggi più interessano. per de zerbi avevo anche auspicato un suo arrivo con tanto di locatelli a seguito a posto di bakayoko.
Però dimmi, visto che lo conosco poco e non ho assolutamente tempo di "studiarmelo", com è Italiano? parlano tutti di lui ma, a parte le due partite con il napoli, di cui una fatta pure con le riserve, io non ho visto altro. come gioca? che stile c ha? punti deboli/forti?

•     •     •


https://www.youtube.com/watch?v=vk5Jg-mAeVY
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#83
Feb 17, 2021 - 9:06 AM hours
Se si riapre un buon ciclo, ben venga la ventata di aria fresca, però, come sempre all'inizio di tutte le fasi nuove, c'è da pagare il tempo di adattamento del nuovo tecnico e dei giocatori al nuovo stile di gioco, dopo questi due anni si è cercato di fare "tutto e subito", ma forse non era la scelta migliore e abbiamo bruciato del tempo prezioso (specie quest'anno dove la Juve è battibile, il Milan sta iniziando ad appannarsi, Atalanta e Lazio non sono comunque gli squadroni dello scorso anno).

Su Vincenzo Italiano, @GlenMattews diceva di una squadra con 10 menti pensanti ... beh, proprio due giorni fa Italiano ha detto che "nella sua squadra ci sono 11 registi".

Visto la doppia partita contro il Napoli e quella contro la Roma in Coppa, certo, non sono un campione molto rappresentativo, ma dei movimenti nel suo Spezia sono molto consolidati: per quanto il modulo sia il 4-3-3, in fase di possesso alza tantissimo i terzini (in pratica diventa un 3-5-2 con gli esterni di centrocampo avanzati, se non un vero e proprio 3-4-3), poi fa dialogare tanto la punta con ali e mezzale che sono abbastanza abili negli inserimenti alle spalle dei difensori avversari (così il Napoli ha preso il gol dell'1-4 in Coppa Italia). E poi gli attaccanti pressano altissimi, non ti fanno respirare se costruisci dal basso.

Credo che, a questo punto, servirebbe un TS forte (Emerson? Firpo?). Muldur come low cost? O Italiano ci porta Bastoni dallo Spezia? E poi il resto della squadra costruita ad hoc per lui ci dovrebbe essere (sempre se sarà lui il prossimo allenatore). Ha detto anche di aver ricevuto degli apprezzamenti da AdL, poi però boh, aspettiamo. Capace pure che si rimane con Gattuso, iniziano a rifiltrare notizie sulla sua permanenza anche dopo giugno.

De Zerbi, boh, non mi convince, secondo me sarebbe un Gattuso 2, ha preso il Sassuolo senza mai fargli fare il salto di qualità, poi gioca un buon calcio a sprazzi, ma a volte sembra che gli finiscono le cartucce e non riesce a riproporre il suo gioco per un bel po' di tempo, quest'anno sembrava (come tutti gli anni) aver trovato la quadra nelle prime partite (diceva che non avrebbe mai firmato per il quarto posto e che pure quello gli stava stretto), poi pian piano ha perso punti per strada.

•     •     •

Esperienza è il nome che tutti danno ai loro errori - Oscar Wilde
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#84
Feb 17, 2021 - 9:18 AM hours
Originariamente scritto da GlenMattews


Se mi fai il paragone tra i punti che ha la juve e il napoli tra questa e la scorsa stagione, tu stai paragonando le prime 21 giornate di questo campionato con le prime 21 dello scorso.

Siccome politano, demme e lobotka sono arrivati a metà campionato (quindi se non alla 21°, saranno arrivati alla 19°), io direi che tu stai paragonando la parte di stagione scorsa in cui quei tre non c erano, esattamente come osimehn, bakayoko, rrhamani e petagna.
Sono dunque 7.

In più, alla 21 giornata dello scorso campionato, ancelotti non c era più da un bel pò ma c era già gattuso che aveva contribuito con sei punti in sei giornate.

Io ti potrei dire che ancelotti al suo primo anno al napoli fece, dopo 21 giornate, 48 punti.

Potrei quindi paragonare il primo anno di ancelotti con il primo di gattuso, e gattuso avrebbe -8 dal primo ancelotti e sarebbe comunque un paragone valido.

La differenza grossa sarebbe il percorso in europa dei due che non sto nemmeno qua a commentare.

L ancelotti del primo anno non giocava forse anche lui ogni 3 giorni?
Juve, inter, milan, roma, lazio e atalanta non hanno forse anche loro giocato ogni tre giorni o ci gioca solo gattuso?

Come dice giustamente @Angiolo007 questo napoli ha il record di infortunati da quando io ho memoria di questa squadra.
Un caso?

Giusto evocare il dott. de nicola (che sia fatto santo!).

Su 9 assenti tra i titolari, solo due sono per coronavirus, gli altri stanno tutti fuori per problemi muscolari o per ricadute da vecchi infortuni.
Di chi sarebbe quindi la colpa? Chi è che sceglie i carichi di allenamento, i tempi di riposo, i tempi di reinserimento dopo un infortunio?
Le sceglie lo staff ed è giusto che si prenda le sue responsabilità.

Siccome gli uomini del suo staff se li sceglie gattuso, ecco che lui non può scaricare la colpa sulla sfortuna o sul giocare ogni tre giorni.
Se, come dici tu, è una vita che fa sto lavoro, che l ha scoperto ieri che si gioca ogni tre giorni?
No, dunque. Manca una buona programmazione sotto questo punto di vista.

Io capisco che tu ti possa sentire gasato per la vittoria di sabato ma io sabato gattuso l ho odiato per aver tenuto in campo lozano.
Lesione di secondo grado. Ho pensato una cosa che non ho detto, perchè non sono dottore. Oggi poi vedo l intervista del buon vecchio di nicola che dice che lozano era da togliere subito. averlo tenuto gli potrebbe aver aggravato la situazione dell infortunio. Siamo passati quindi da 3, massimo 4 settimane di stop, a un bel mese pieno. Quindi minimo 2-3 partite in più senza il migliore del napoli in campo.
Tutto questo per farlo zoppicare gli ultimi 5 minuti in campo contro la juve.

Questo è un macellaio, non un allenatore.

Ecco quindi spiegato, anche facile, il perchè di tanti infortuni. Se questa è la gestione, i frutti sono questi che vediamo. Non diamo quindi la colpa ad altro.

Questo io già l avevo scritto, quando avevo in principio criticato la gestione dei giocatori da parte di gattuso.



Sul discorso "maestro" pirlo, io ho solamente detto che tutte le squadre hanno avuto le stesse assenze e gli stessi problemi del napoli ma solo gattuso ci ha sollevato un polverone. Ho detto poi che tutti hanno trovato soluzioni. Gattuso con la juve ha vinto con un rigore. Non vedo quindi strane soluzioni.
L unica cosa che è migliorata rispetto alle ultime uscite è stata il comportamento della difesa.
Ma qua, come dicevamo con @ingecomeveron , nulla di nuovo. Che gattuso sappia organizzare bene difensivamente le proprie squadre non è una novita.

AVevo persino concluso dicendo che gattuso è pure bravo in quello che fa ma, secondo me, non ancora pronto per una grande.
Non sa gestire parecchie cose tra le quali, molto importante, una stagione con impegni ogni tre giorni.

Siccome sta cosa mi pare che l abbia ammessa anche lui (perchè se ti lamenti di giocare ogni tre giorni tu stai semplicemente dicendo che non ce la fai a rispettare quel calendario), non vedo cosa avrei detto di strano.



In conclusione, il limite di gattuso è proprio quello che dicevo. Lui è stato preso, al contrario di quanto tu hai scritto, proprio per sancire una sorta di ritorno al calcio di sarri. Penso che se abbiamo un briciolo di memoria ce lo ricordiamo tutti.
Lui era la promessa di quel ritorno al 433 con lo stile simile a quello di sarri.
In comune con il toscano c ha che se gioca ogni 7 giorni fa grandi partite, prepara i suoi alla grande (atleticamente) e li fa volare. Facendo questo funziona tutto, schemi, corsa, pressing e quant altro. si vedono in campo cose belle che fanno ricordare lo stile di sarri. Ma non è sarri.

Lo stesso limite aveva sarri che, ci ha fatto si sognare in campionato, ma in europa ci andava come sparring partner.

Benitez e ancelotti invece erano molto più duttili. ruotavano molto e utilizzavano tutti in modo tale da non avere mai nessuno troppo spompato. il rischio di sovrautilizzo dei giocatori e di un loro infortunio era sempre minimo. E così è stato.

Sarri e gattuso hanno una filosofia diversa. loro cercano di giocare sempre al top, ogni partita, evitando di risparmiare questo o quello. sarri infatti in europa ci va sempre con la squadra b, champions esclusa.
la differenza però tra questi due è che sarri col tempo ha imparato, almeno secondo me, a far muovere in campo i giocatori in maniera molto conservativa.
lui ha capito che, gran parte degli infortuni avvengono in momenti di particolare stress dei muscoli e articolazioni, come possono essere i cambi di direzione.
quando allenava il toscano infatti la direzione del giocatore era piu importante della vicinanza dall avversario per scegliere chi doveva andare a pressare.
gattuso mi pare che sia della stessa filosofia. poi però non riesce ad organizzare bene la squadra in avanti e sto tipo di pressione risultano sempre molto goffe e inefficaci.

Questi sono alcuni motivi per cui un paragone fatto coi punti presi un pò alla meglio è molto poco significativo.

Quando si fa un paragone di una stagione ci si deve mettere dentro tutto, non solo i punti.

Detto questo, vorrei ricordare che il fantastico napoli che tanto ci ha fatto innamorare, era in realtà una squadra costruita da benitez. tolto hysaj, tutti gli altri titolari venivano da quella gestione li.
benitez, che tanto fu odiato a napoli, fece male solo la seconda stagione, quando in porta dovette scegliere tra un giovane rafael(oggi in serie b inglese) e andujar (che fu preso per fare il secondo d esperienza dal catania). Scelse alla fine il secondo per disperazione. Scelta che però non gli lesinò una valanga di papere con conseguenti punti persi.
Quell anno se il napoli si fosse tenuto reina (o se reina si fosse accontentato di uno stipendio "normale") oggi racconteremmo un altra storia e, molto probabilmente, la qualificazione in champions non sarebbe sfuggita all ultima giornata.

Il controfattuale però, purtroppo, non ce lo possiamo avere e dobbiamo accontenterci dei dati che abbiamo e farci le considerazioni che meglio riteniamo oppurtune.

Io rispetto le tue, però queste sono le mie e ti prego di non distorcerle un altra volta per mettermi in bocca cosa che non penso e non ho scritto. il paragone non l ho fatto tra pirlo e gattuso. l ho fatto tra gattuso e una serie di altri allenatori in un contesto diverso. stesso discors sul paragone tra la rosa del napoli (e la sua spesa per il calciomercato) e una serie di rose di primo profilo in serie a (e i loro calciomercato).


Guarda te la faccio facile facile. . Gattuso cosa ha fatto di importante da meritare la panchina del Napoli? In quali grandi piazze è stato? Gli obbiettivi li ha raggiunti? Che relazione/analisi ha fatto Giuntoli sul lavoro di Gattuso da allenatore? Come è stato convinto adl da questo progetto? Il modulo sarriano? Ma ti devo ricordare le parole che ha usato il presidente in conferenza stampa vs Gattuso oppure del suo innomaramento alla festa di Ancelotti? Già solo mettere nella stessa frase e sostituire un manager come Ancelotti con Gattuso ti avrebbe già dovuto far capire in quale direzione si stava andando. .

Gattuso al Milan ha avuto tutti questi infortuni muscolari? Basta fare una ricerca ed in rete ho trovato questo:

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/24-11-2018/milan-gattuso-la-squadra-carica-infortuni-falso-problema-310694994294.shtml

https://www.milannews24.com/infortuni-gattuso-e-lo-staff-hanno-sbagliato-completamente-preparazione-milan/

https://www.milanlive.it/2018/11/19/milan-news-elenco-infortunati/

Addirittura in questo ultimo :

Corrado Saccone, ex preparatore del Napoli e attualmente al Partizani Tirana, offre il suo parere ai microfoni della rosea: “Per la mia esperienza il carico pesante non solo non paga, ma è dannoso. Le sedute non devono mai superare l’ora e mezza, è il modello d’allenamento che si adotta anche in Premier ed è l’ideale”.

Da inizio gennaio ad oggi 13 partite (1 ogni 3 giorni)e in campo ho visto sempre e solo gli stessi quando avrebbe potuto evitare e gestire tutto in modo accurato come Benitez o lo stesso Ancelotti e quindi ancora una vota ti chiedo ma come è possibile passare da Benitez ad Ancelotti passando per Sarri e finire con Gattuso?

Quindi ancora una volta mi chiedo cosa abbiano valutato del lavoro di Gattuso di questi boh 2-3-4 anni da restare affascinati in uesto modo. . abbiamo il nuovo Guardiola in casa e non ce ne siamo accorti?

Meret-Hysaj-Maksimovic-Rramani-Ghoulam-Lobotka-Elmas-Demme-Politano-Petagna-Malcuit-Llorente e metti dentro anche 2-3 primavera e hai voglia di ruotare senza rischiare di restare con 12-13 giocatori in rosa come è accaduto,la gestione è simile a qella di Sarri ma a differenza del tecnico toscano ha proprio un altra squadra. .

La mia difesa di Gattuso sulla differenza dei punti non voleva essere un offesa ad Ancelotti e come hai fatto a pensarlo boh anzi vuole essere o meglio evidenziare che a Napoli si valuta il lavoro del tecnico senza criterio. . Come si progetta a Napoli se i primi errori arrivano come spesso accade dall'alto. . Chi voleva mandare la squadra in ritiro lo scorso anno senza parlarne con Ancelotti cioè un manager che in 30 anni di carriera ha girato tutti i 5 campionati vincendoli tutti quindi saprà come si gestisce uno spogliatoio oppure no?

Gattuso è carente dal punto di vista tattico,gestionale,comunicativo e alla società tutto questo va bene?
Magari un giorno l'allenatore capirà tutti gli errori da inesperto commessi ma l'esperienza,la gavetta deve farsela anche lui partendo dalla C poichè ha dimostrato di non essere adeguato nè al Milan nè al Napoli.

Mi fa piacere che sappia organizzare bene la fase difensiva ma dopo 14-15 mesi come è possibile che su Zapata in coppa italia nessuno è uscito? Chi doveva farlo? Maksimovic? Hysaj? Credo che anche tu abbia visto la foto di tutti contro tutti dopo il gol. . e il primo col Genoa?

Il Napoli fino ad oggi ha vissuto sulle qualità dei singoli,Petagna ha fatto 30 gol alla Spal viene a Napoli e messo in campo passa il tempo spalle alla porta e non sa più segnare? Elmas dove è finito? Di Lorenzo spremuto e meno male che per ora non ha subito nulla ma ormai niente mi soprende più di questa gestione senza senso dal presidente all'allenatore. .

I calciatori forti sono arrivati grazie a Marino,Benitez e se ci troviamo Fabian e Lozano è grazie ad Ancelotti . .
A proposito dello spagnolo ma ci rendiamo conto del percorso di crescita che stava avendo e di punto in bianco è diventato scarso,inadeguato,lento poi lo vedi con la nazionale ed è uno dei migliori al mondo. .

I primi responsabili sono Adl e Giuntoli perchè non è possibile perdere calciatori a zero come Hysaj,Maksimovic,Milik(inserimento clausola)che con Ancelotti fece 20 gol e il prossimo anno ce ne sono altri tra cui Insigne e tra 2 anni Fabian il cui contratto è ancora fermo a 1,5mln mentre si è fatti la corsa a portare M.Rui 30enne a 3 mln. . ma perchè continua ad affidarsi a Giuffredi? Boh

Ma poi 10 anni di europa e basta il primo anno senza 50mln per mandare il messaggio del ridimensionamento,abbassamento monte ingaggio,cessione di qualcuno. . non sono esperto in materia ma non mi sembra che il bilancio del Napoli sia messo male anzi il P.N. è di 126mln e la liquidità è aumentata di 8mln passando da 115 a 123mln . .

Ormai si è capito che i suoi progetti di investimenti in strutture erano solo fumo negli occhi ma come è possibile non aver strappato dei contratti commerciali più vantaggiosi con tutte quelle partecipazioni in champions in modo da aumentare di 20-30mln il fatturato senza ricorrere alle plusvalenze o ricavi champions,deve mettere in società delle figure competenti sotto tutti i punti di vista altrimenti se è più in grado deve cedere perchè ormai Juve-Inter e Milan saranno stabilmente tra le prime tre a meno di disastri e dovremo lottare con Lazio,Roma,Atalanta e forse tra un paio di anni anche con il progetto della Fiorentina per l'unico posto disponibile. .

Tu dici che è stato preso per ripetere il percorso di Sarri senza però aver dimostrato di avere le capacità di Sarri e invece per me è stato preso solo per riportare il Napoli in champions ed infatti il contratto si rinnoverà in automatico in caso di champions(fonte Venerato)

Anche a me piacerebbe vedere un progetto tecnico di un certo livello al Napoli ma alla società secondo te starebbe bene far divertire la gente e poi magari non va in champions?

Ti pare possibile che una società dia 4,5mln ad un 33 enne(Mertens) che ancora una volta va in Belgio a curarsi poi se è il nuovo centro medico del Napoli non lo so e ad un ragazzo(Osimhen)che per carità deve ancora dimostrare tutto 4,5mln? Sti soldi li prenderà Lautaro dopo 3 anni di serie A e dopo le voci del Barcellona.

Infine è diritto e dovere di un presidente contattare altri allenatori se ritiene la guida tecnica attuale non adatta/idonea al Napoli e Gattuso cosa fa? Li s.....a da tutte le parti e la società invece di mostrare la sua forza allontanandolo il giorno dopo si chiude in silenzio e non parla più. . quindi come vedi le colpi del campo sono di Gattuso,degli infortuni sono di Gattuso,degli acquisti sono di Giuntoli e Gattuso ma chi ha affidato la panchina e gestione totale del Napoli a Gattusoe Giuntoli? De Laurentiis
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#85
Feb 17, 2021 - 9:44 AM hours
@GlenMattews

Su come Gattuso fa giocare le sue squadre abbiamo già parlato molto. Sulla solidità difensiva che riesce a dare e sulla poca fantasia offensiva.
Onestamente le volte che ho visto il Napoli mi sembrava veramente l'ultima Inter di Spalletti. In cui si cercava molto il possesso dal basso più come arma difensiva che come arma offensiva. Perchè la palla gira, ma gira lenta, senza creare degli effettivi vantaggi.
L'obiettivo è farla arrivare sulla trequarti dove poi Insigne o chi per lui deve inventare qualcosa. E quell'Inter faceva la stessa cosa, con Brozovic a toccare 200 palloni ma poi alla fine era palla a Perisic o Candreva che crossavano.

In più il gioco di Gattuso è molto dispendioso fisicamente, come quello che sta facendo Conte all'Inter.
Tanti giocatori nell'Inter non reggono quello sforzo o ci hanno messo tanto tempo ad abituarsi. Giocatori come Vidal o Sensi fanno una fatica tremenda a reggere i carichi. E altri come Skriniar, Godin e ora Eriksen hanno dovuto lavorare tanto sul fisico per reggere i ritmi, oltre ai dettami tattici.
Gattuso sfianca alcuni giocatori come Insigne o Lozano che da ali devono coprire il campo intero. Questo porta a perdita di lucidità e ti espone agli infortuni.
E qui deve esserci un lavoro in allenamento per sostenere i carichi e una prevenzione con il turnover per non far stancare troppo alcuni giocatori.

Aggiungo che il Napoli dopo la Juventus è la squadra con la rosa più completa seconda me. E' vero che ha avuto tanti problemi di infortuni ma ha anche tante alternative.
L'Inter per esempio ha alcuni titolari più forti, ma se mancano loro la differenza rispetto alla riserva è enorme.
Il Napoli è ben coperto in ogni ruolo con tante alternative.


Detto questo sul discorso possibile nuovo allenatore inserisco anche @lucagar86
Ci sono 3 allenatori emergenti come sono molto interessanti. Perchè hanno un'idea di gioco molto interessante che li ha portati a fare risultati con squadre in apparenza non fenomenali. E parlo di De Zerbi, Juric e Italiano. E per tutti e 3 non ci sarebbe bisogno di stravolgere la rosa attuale ma puntellare solo alcuni ruoli.

Chi mi conosce sa che De Zerbi l'ho sempre stimato tantissimo da quando con il Benevento venne a San Siro a giocare a calcio con una squadra imbarazzante e gli 0 punti o quasi in classifica.
E' cresciuto molto ed è in grado di adattare moduli e giocatori alla necessità della partita mantenendo però invariati i suoi principi. Sa valorizzare i giocatori in rosa e farli migliorare.
In più le sue squadre sono belle da vedere giocare.

Juric è il figlioccio di Gasperini. Con un calcio intenso e molto legato al pressing e alle marcature a uomo. Il riferimento di modulo è un 3-4-2-1 in cui forse al Napoli mancherebbero solo due esterni nuovi e poco altro.
Soprattutto per me ne gioverebbero Insigne e Lozano. Correre 10 metri avanti per recuperare palla è meno dispendioso che correrne 60 indietro.

Italiano è la grande novità. Sta raggiungendo risultati incredibili con uno Spezia che vista la rosa pensavo faticasse a fare punti.
La sua squadra pressa molto in alto, preferendo difendere il più lontano dalla porta possibile. Per reggere devi avere poi dei centrali molto bravi nei duelli individuali e penso che Manolas e Koulibaly siano due eccellenze in questo. Oltre ad essere due centrali in grado di coprirti tanto campo alle loro spalle.
L'obiettivo è il recupero palla il più in alto possibile e poi andare veloce alla conclusione, cercando di portare più uomini possibili in zona offensiva (3 attaccanti, 2 mezzali e 1/2 terzini).
Un esempio è il primo gol fatto al Milan. Recupero palla e azione chiusa con 6 uomini dentro l'area avversaria.

Dei tre De Zerbi è quello con una proposta tattica più ampia e secondo me più interessante. Gli altri due però sono molto molto bravi.
@Angiolo007 De Zerbi credo sia molto ambizioso e cerchi di spostare in alto l'asticella. Secondo me però a livello di rosa è ancora distante dalle prime sette e nonostante questo gli rimangono speranze di Europa. In più tanti giocatori che ora valutiamo di un certo livello erano sconosciuti o quasi. Ha fatto un lavoro incredibile sui giocatori come Locatelli o Boga, dato continuità a Djuric e Berardi, esaltato Caputo. Oltre ad aver lanciato Sensi e Demiral prima.


Soprattutto penso che a Napoli in questo momento non serve l'allenatore di grande livello alla Allegri. Ma qualcuno con idee e voglia di emergere. Che faccia divertire la gente e che porti anche risultati.

•     •     •

"Ogni anno facevo una vacanza, andavo, andavo a Firenze, c'è un caffè sulle rive dell'Arno. Ogni sera andavo a sedermi lì e ordinavo un Fernet Branca. E avevo un sogno: che un giorno, guardando tra la gente ai tavoli, l'avrei vista lì, con, con sua moglie e magari con un paio di marmocchi. Lei non mi avrebbe detto una parola e nemmeno io a lei. Ma entrambi avremmo saputo che ce l'aveva fatta, che era felice."
Alfred Pennyworth, Il Cavaliere Oscuro il Ritorno
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#86
Feb 17, 2021 - 11:05 AM hours
@ingecomeveron @GlenMattews @Adiluk99

Ho detto più volte che Gattuso mi ha deluso quando ha fatto il salto in una grande.
Non è vero che non ha fatto gavetta. Lui la gavetta se la sarebbe anche fatta. A Palermo, in Grecia e in C e B col Pisa.

Poi salto alle giovanili del Milan, Milan e poi Napoli.

Cosa ha vinto? un payoff della Lega Pro col Pisa. Attenzione: in quei playoff il Pisa giocò un calcio spettacolare, di un altrolivello. Non ce ne era per nessuno, neppure per il Foggia di De Zerbi (toh.. lui), che avrebbe voluto fare calcio champagne anche in Salento.
Attenzione: parlo solo dei playoff, perché durante il campionato si poteva dire che il Pisa giocava come il Napoli ora: possesso palla difensivo e sporadiche soluzioni davanti.
Nel frattempo De Zerbi è cresciuto, Gattuso no.

L'anno dopo a Pisa poteva essere quello della conferma: conosceva l'ambiente, era in serie B, ma le difficoltà societarie non hanno aiutato (allenamenti ai giardinetti, trasferte pagate da Gattuso, ecc ecc...). C'è da dire che a fine girone d'andata, nonostante tutto il Pisa girava in zona playout e c'è stata la vendita della società, con capitali nuovi e prospettive.
I nuovi proprietari hanno confermato Gattuso (eroe del popolo) e hanno assecondato molte sue richieste (rinnovo carissimo di Eusepi su tutti che ha pesato a bilancio fino al suo termine, anche se andava a giocare altrove, ma anche altri giocatori espressamente richiesti da lui che poi ha fatto giocare col contagocce...), e poi è arrivata la retrocessione in C.

Per carità, a Pisa Gattuso ha lasciato un bel ricordo ma Pisa è particolare.

Perché questo racconto: perché di Gattuso si confermano i limiti (non saper cambiare, gioco dispendioso e farraginoso) e i suoi pregi (garra, cazzimma e solidità). Se con la garra e la cazzimma riesce a risolvere il problema della farraginosità del gioco va tutto bene (playoff del Pisa, ma anche diverse partite al Milan e a Napoli), altrimenti si avvita su sé stesso. E in genere dopo che sta un anno su una panchina la garra si esaurisce.

Non sta a me dire quale sarebbe il profilo ideale per un allenatore del Napoli, ma leggevo che De Zerbi, se non raggiunge l'Europa quest'anno col Sassuolo, è veramente intenzionato a guardarsi attorno.

•     •     •

"Il successo ti dà falsi positivi sulle tue conoscenze" (JF)
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#87
Feb 17, 2021 - 11:31 AM hours
Originariamente scritto da korost
@ingecomeveron @GlenMattews @Adiluk99

Ho detto più volte che Gattuso mi ha deluso quando ha fatto il salto in una grande.
Non è vero che non ha fatto gavetta. Lui la gavetta se la sarebbe anche fatta. A Palermo, in Grecia e in C e B col Pisa.

Poi salto alle giovanili del Milan, Milan e poi Napoli.

Cosa ha vinto? un payoff della Lega Pro col Pisa. Attenzione: in quei playoff il Pisa giocò un calcio spettacolare, di un altrolivello. Non ce ne era per nessuno, neppure per il Foggia di De Zerbi (toh.. lui), che avrebbe voluto fare calcio champagne anche in Salento.
Attenzione: parlo solo dei playoff, perché durante il campionato si poteva dire che il Pisa giocava come il Napoli ora: possesso palla difensivo e sporadiche soluzioni davanti.
Nel frattempo De Zerbi è cresciuto, Gattuso no.

L'anno dopo a Pisa poteva essere quello della conferma: conosceva l'ambiente, era in serie B, ma le difficoltà societarie non hanno aiutato (allenamenti ai giardinetti, trasferte pagate da Gattuso, ecc ecc...). C'è da dire che a fine girone d'andata, nonostante tutto il Pisa girava in zona playout e c'è stata la vendita della società, con capitali nuovi e prospettive.
I nuovi proprietari hanno confermato Gattuso (eroe del popolo) e hanno assecondato molte sue richieste (rinnovo carissimo di Eusepi su tutti che ha pesato a bilancio fino al suo termine, anche se andava a giocare altrove, ma anche altri giocatori espressamente richiesti da lui che poi ha fatto giocare col contagocce...), e poi è arrivata la retrocessione in C.

Per carità, a Pisa Gattuso ha lasciato un bel ricordo ma Pisa è particolare.

Perché questo racconto: perché di Gattuso si confermano i limiti (non saper cambiare, gioco dispendioso e farraginoso) e i suoi pregi (garra, cazzimma e solidità). Se con la garra e la cazzimma riesce a risolvere il problema della farraginosità del gioco va tutto bene (playoff del Pisa, ma anche diverse partite al Milan e a Napoli), altrimenti si avvita su sé stesso. E in genere dopo che sta un anno su una panchina la garra si esaurisce.

Non sta a me dire quale sarebbe il profilo ideale per un allenatore del Napoli, ma leggevo che De Zerbi, se non raggiunge l'Europa quest'anno col Sassuolo, è veramente intenzionato a guardarsi attorno.


D'accordissimo sull'analisi di Gattuso come allenatore.

Rispondendo a quanto scriveva @Adiluk99 io sono uno che sostiene sempre che per quanto l'allenatore abbia le sue colpe non può mai essere ritenuto il vero colpevole.

La gestione ADL a Napoli la conosciamo tutti.
Il passaggio al livello superiore come club è stato provato con Ancelotti ma è fallito. Secondo la mia idea uno dei fattori è stata anche quella trattativa non chiusa con James Rodriguez che avrebbe dato una dimensione diversa alla società facendo un acquisto importante dal Real Madrid. Un po' come era stato fatto uno step con Benitez prendendo Higuain, Albiol e Callejon.

La scelta di Gattuso in un certo senso poteva avere un senso quando è stata presa. Ricucire uno spogliatoio a brandelli, rimettere i giocatori nel loro ruolo senza invenzioni. Ed è una parte di successo l'ha avuta con la vittoria della Coppa Italia.
Sul lungo però sono venuti fuori i difetti di Gattuso come allenatore.
Con la società che a mio modo di vedere è rimasta fin troppo passiva. O lo mandi via o lo difendi.

Poi bisogna passare alla gestione del calciomercato e dei giocatori presi. O giocatori in rosa che hanno perso tanto valore con altri che l'hanno aumentato.

Per fare un esempio chi ha preso e voluto Rrhamani? Un difensore emerso in una difesa a 3 molto aggressiva sull'uomo che poi si ritrova in una difesa molto più incentrata sulla posizione e sulla linea. Stessa situazione in cui si è trovato Gattuso con Caldara al Milan. Che le uniche volte che era sano comunque non veniva schierato.
Sono comunque 15 milioni buttati finchè c'è Gattuso ad allenarlo.
E quindi perchè è stato preso? Lo voleva Giuntoli o Gattuso?
O 20 milioni su Lobotka che è praticamente ai margini.

E poi onestamente nel gruppo dei giocatori vedo la mancanza di alcuni leader. Perchè i vari Reina, Albiol e Hamsik non sono stati sostituiti con gente di carattere. E non so quanto Insigne, Mertens o KK possano essere effettivamente dei leader.

•     •     •

"Ogni anno facevo una vacanza, andavo, andavo a Firenze, c'è un caffè sulle rive dell'Arno. Ogni sera andavo a sedermi lì e ordinavo un Fernet Branca. E avevo un sogno: che un giorno, guardando tra la gente ai tavoli, l'avrei vista lì, con, con sua moglie e magari con un paio di marmocchi. Lei non mi avrebbe detto una parola e nemmeno io a lei. Ma entrambi avremmo saputo che ce l'aveva fatta, che era felice."
Alfred Pennyworth, Il Cavaliere Oscuro il Ritorno
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#88
Feb 17, 2021 - 12:05 PM hours
Originariamente scritto da ingecomeveron
Originariamente scritto da korost

@ingecomeveron @GlenMattews @Adiluk99

Ho detto più volte che Gattuso mi ha deluso quando ha fatto il salto in una grande.
Non è vero che non ha fatto gavetta. Lui la gavetta se la sarebbe anche fatta. A Palermo, in Grecia e in C e B col Pisa.

Poi salto alle giovanili del Milan, Milan e poi Napoli.

Cosa ha vinto? un payoff della Lega Pro col Pisa. Attenzione: in quei playoff il Pisa giocò un calcio spettacolare, di un altrolivello. Non ce ne era per nessuno, neppure per il Foggia di De Zerbi (toh.. lui), che avrebbe voluto fare calcio champagne anche in Salento.
Attenzione: parlo solo dei playoff, perché durante il campionato si poteva dire che il Pisa giocava come il Napoli ora: possesso palla difensivo e sporadiche soluzioni davanti.
Nel frattempo De Zerbi è cresciuto, Gattuso no.

L'anno dopo a Pisa poteva essere quello della conferma: conosceva l'ambiente, era in serie B, ma le difficoltà societarie non hanno aiutato (allenamenti ai giardinetti, trasferte pagate da Gattuso, ecc ecc...). C'è da dire che a fine girone d'andata, nonostante tutto il Pisa girava in zona playout e c'è stata la vendita della società, con capitali nuovi e prospettive.
I nuovi proprietari hanno confermato Gattuso (eroe del popolo) e hanno assecondato molte sue richieste (rinnovo carissimo di Eusepi su tutti che ha pesato a bilancio fino al suo termine, anche se andava a giocare altrove, ma anche altri giocatori espressamente richiesti da lui che poi ha fatto giocare col contagocce...), e poi è arrivata la retrocessione in C.

Per carità, a Pisa Gattuso ha lasciato un bel ricordo ma Pisa è particolare.

Perché questo racconto: perché di Gattuso si confermano i limiti (non saper cambiare, gioco dispendioso e farraginoso) e i suoi pregi (garra, cazzimma e solidità). Se con la garra e la cazzimma riesce a risolvere il problema della farraginosità del gioco va tutto bene (playoff del Pisa, ma anche diverse partite al Milan e a Napoli), altrimenti si avvita su sé stesso. E in genere dopo che sta un anno su una panchina la garra si esaurisce.

Non sta a me dire quale sarebbe il profilo ideale per un allenatore del Napoli, ma leggevo che De Zerbi, se non raggiunge l'Europa quest'anno col Sassuolo, è veramente intenzionato a guardarsi attorno.


D'accordissimo sull'analisi di Gattuso come allenatore.

Rispondendo a quanto scriveva @Adiluk99 io sono uno che sostiene sempre che per quanto l'allenatore abbia le sue colpe non può mai essere ritenuto il vero colpevole.

La gestione ADL a Napoli la conosciamo tutti.
Il passaggio al livello superiore come club è stato provato con Ancelotti ma è fallito. Secondo la mia idea uno dei fattori è stata anche quella trattativa non chiusa con James Rodriguez che avrebbe dato una dimensione diversa alla società facendo un acquisto importante dal Real Madrid. Un po' come era stato fatto uno step con Benitez prendendo Higuain, Albiol e Callejon.

La scelta di Gattuso in un certo senso poteva avere un senso quando è stata presa. Ricucire uno spogliatoio a brandelli, rimettere i giocatori nel loro ruolo senza invenzioni. Ed è una parte di successo l'ha avuta con la vittoria della Coppa Italia.
Sul lungo però sono venuti fuori i difetti di Gattuso come allenatore.
Con la società che a mio modo di vedere è rimasta fin troppo passiva. O lo mandi via o lo difendi.

Poi bisogna passare alla gestione del calciomercato e dei giocatori presi. O giocatori in rosa che hanno perso tanto valore con altri che l'hanno aumentato.

Per fare un esempio chi ha preso e voluto Rrhamani? Un difensore emerso in una difesa a 3 molto aggressiva sull'uomo che poi si ritrova in una difesa molto più incentrata sulla posizione e sulla linea. Stessa situazione in cui si è trovato Gattuso con Caldara al Milan. Che le uniche volte che era sano comunque non veniva schierato.
Sono comunque 15 milioni buttati finchè c'è Gattuso ad allenarlo.
E quindi perchè è stato preso? Lo voleva Giuntoli o Gattuso?
O 20 milioni su Lobotka che è praticamente ai margini.

E poi onestamente nel gruppo dei giocatori vedo la mancanza di alcuni leader. Perchè i vari Reina, Albiol e Hamsik non sono stati sostituiti con gente di carattere. E non so quanto Insigne, Mertens o KK possano essere effettivamente dei leader.


Son tutte disamine giuste e fanno capire che più o meno è idea generale che l’esperienza di Gattuso a Napoli ha dato i suoi frutti ma fino ad un certo punto. È stata la scossa l’anno scorso ma poi finita quella si è bloccato tutto.

DeLa lo conosciamo tutti e i difetti sono palesi ma a differenza delle altre figure questo passa il convento per ora e non lo si può cambiare.

A questo punto o decide di delegare a una persona di fiducia (Benitez) la parte tecnica e lui fa impresa oppure il salto non si farà mai anche con un visionario in panchina.

Credo che questa sia condizione fondamentale.

I giocatori: Gattuso alla prima conferenza a Napoli disse che a lui non piace giocare a 2 a cc e di conseguenza arrivarono Demme e Lobotka, quest’ultimo seguito da tempo da Giuntoli, anche quando c’era ancora Hamsik.

Poi a giugno ha voluto in prima persona Bakayoko e Osimhen, Rahamani era un’occasione e il rinnovo di Mertens era in funzione della mancanza del leader.

A questo punto sono arrivati i problemi, si è cercato di far convivere Ruiz e Zielinski ed era un esperimento mal riuscito anche ad Ancelotti, Mertens e Osimhen.

L’inizio fu promettente ma quando il sistema e il nigeriano (vero ago della bilancia) son diventati carta conosciuta allora hai cominciato a zoppicare.

Il problema però torno a dire che è a monte, andava tagliato il cordone che lega ancora Napoli a Sarri e andava fatto di netto.

Ancelotti non è stato incisivo come avrebbe voluto e non sto a vedere i veri motivi (presunzione di cambiare gestione di un gruppo, il figlio, etc) e Gattuso è addirittura tornato alla ricerca dell’idea di Sarri.

Juric non mi convince proprio per l’idea della difesa a tre e con la completa assenza di esterni nella rosa del Napoli per quello per me viene dopo De Zerbi e Italiano anche perché se vogliamo credere a un Benitez dt l’idea di calcio dell’allenatore deve essere simile alla sua e in questo credo che de Zerbi sia quello più vicino ma Italiano forse è quello che sfrutterebbe meglio La Rosa (433 e inserimento delle mezzali di qualità, pressione alta e velocità offensiva)
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#89
Feb 19, 2021 - 1:26 PM hours
Salve a tutti...rispondere a uno a uno richiederebbe almeno un'ora di tempo grins

Ci sono tanti punti in cui sono in accordo e alcuni in disaccordo ma è normale...

Purtroppo Gattuso, dopo aver ricompattato il gruppo sfasciato dalla gestione Ancelotti (o comunque da chiunque ne sia stato il colpevole) e rimesso in forma una squadra palesemente fuori forma e messo il 433 che era l'unico modulo adatto alla rosa a disposizione, ha poi distrutto tutto e nello specifico:

1 - 4231 costruito praticamente su Bakayoko e sulla profondità per Osimhen e Lozano... cosa giusta ma ci vuole criterio nella costruzione della manovra e negli ultimi mesi l'involuzione tattica è stata abbastanza pesante, con Lozano diventato unico sfogo per la manovra (palla a Lozano e vediamo che combina)
2 - gestione dei carichi... la squadra iniziava ad essere scoppiata gia a gennaio...e va bene il covid e la spalla di Osimhen ma perchè Malcuit e Llorente non sono stati sfruttati fin quando erano del Napoli? Perchè Lobotka non ha giocato manco a risultati acquisiti? Perchè soprattutto è stato tenuto a gennaio se poi continua a non giocare (fortunatamente eh perchè è inguardabile)
Ma poi tutti questi infortuni muscolari sono solo causati dall'addio di De Nicola o sembra sia proprio una responsabilità grossa di Gattuso?
E il modo di giocare dispendioso? Ali che fanno i terzini, pressing continuo, Gattuso che non fa altro che urlare chucky chucky... alla fine è stato spompato fino all'osso

Ieri sera, ma un paio di giovani non erano meglio? Considerando lo scempio a cui abbiamo assistito? Magari giocavano con più grinta e determinazione e qualcuno te lo ritrovavi utile per questo finale di stagione in cui ti mancano ancora 9 uomini

Ad oggi direi che siamo veramente caduti in basso, erano anni che non vedevo prestazioni così imbarazzanti e non capisco perchè a gennaio con supercoppa, coppa italia, qualif champions ed europa league ancora da disputare, si sia lavorato solo in uscita, considerando che alcuni giocatori erano sempre fuori e che hai ridotto all'osso una rosa già scoppiata

•     •     •

Talent scout per passione
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#90
Feb 19, 2021 - 3:04 PM hours
Ringrazio @korost @ingecomeveron @lucagar86 @LR_21 @Angiolo007

Non vi ho risposto perchè avete tutti detto delle cose che condivido. . e potete anche immaginare dopo ieri sera.
Non me la prendo più di tanto con la guida tecnica perchè dall'alto qualcuno gli ha dato questa opportunità,non so se per conoscenze,per meriti sportivi,per esperienze. . non lo so . . ma la colpa maggiore è sempre della società così come per i meriti quando le cose sono sempre andate bene. .

Per centrare la zona champions ci vuole un allenatore esperto,un ds capace e tutta una serie di componenti,ora faccio il mio nome ma non perchè sono contrario a De Zerbi o Italiano ma devono fare esperienza e tanta e salire le scale senza prendere scorciatoie. .

A Napoli ci vorrebbe come ds uno come Branca fuori dal giro forse perchè non ha abbastanza amicizie e come allenatore Spalletti poichè sia a Roma che all'Inter ha fatto molto bene senza dimenticarsi della sua esperienza in Russia. .
This contribution was last edited by Adiluk99 on Feb 19, 2021 at 3:40 PM hours
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#91
Feb 19, 2021 - 3:28 PM hours
Non voglio credere che sia così, ma aver perso la Supercoppa ha abbassato tantissimo il morale della squadra. Fino a prima di quella partita la squadra benomale girava, qualche risultato fuori posto ma tutto sommato una stagione dove si era in piena corsa per tutti gli obiettivi. Ieri proprio la fotografia in negativo, da quella partita se ne infortunano 2/3 a settimana, e sembra che si siano smarrite tutte le certezze.

Non so per quale congiunzione astrale oggi Koulibaly e Ghoulam sono guariti. Una lucina in mezzo al tunnel, in fondo bisognerà marciare un altro po' per arrivarci, sperando non ci siano altri intoppi di mezzo.

@LR_21 buttare nella mischia qualche giovane giusto per apparare, a punteggio acquisito, non credo aveva molto senso ... poi ci possiamo trovare il nuovo Haland (e nessuno lo sapeva) oppure scoprire che il massimo che può fare è la Serie C, però sul 2-0 in trasferta non si deve buttare in caciara, ma provare a farne entrare una con il meglio che si ha.

In vista della partita di ritorno, io non mi espongo più di tanto, il Napoli è capace di farsi dominare per 90' buoni o vincere 6-0 allo stesso modo, quindi non faccio pronostici.

Non aggiungo altro alla prestazione, basta dire che quando si ha il pallone tra i piedi non si sa cosa fare. La prendo io, la do a te, la prendi tu, poi che fai ...? La butti in mezzo? Vado io? E poi si ritornava a fare possesso lento e sterile in difesa. Non voglio manco parlare della modestia dell'avversario, che certo comunque i suoi meriti ce li ha per essere arrivato fin qui, devi arrivare tra le prime del tuo campionato (e poi è quello spagnolo, pure uno competitivo) e superare un girone con altre squadre di pari livello, ma ampiamente alla portata del Napoli.

Purtroppo la sfortuna pure ha fatto il suo, certo che chi va in campo lo fa con poche idee e pure chi li gestisce non ha molto chiaro cosa fare, però dopo che ieri sera si è fatto male Politano, e fa fatica a correre, io credo che dalla prossima dobbiamo tenerli tutti in busta chiusa per fargli raggiungere il 90' senza farsi male. Mi inizio a grattare per Mertens quando rientrerà dal Belgio, nun se sa mai.
Rientrato Koulibaly, ma dopo 7 giorni di inattività se lo butti in campo domenica quanto potrà reggere? Specie contro l'Atalanta che le difese avversarie le fa sudare male. Fabian Ruiz, eh vabé che ha retto i 90', grazie al silent, con chi lo sostituivi? E poi giocando a che ritmo, dopo 21 giorni di attività? Osimhen vi pare recuperato al 100%? Non ci sono altre alternative, perciò, se non ce li ha, glieli fai avere tu i 90' sulle gambe, pure se ha fine partita ha la mobilità di una seggiola.
In più sei costretto a giocare sempre con gli stessi, che saranno spremutissimi alla terza partita della settimana.

@GlenMattews non facciamo paragoni con Frabotta titolare, che ci so vincere pure io con Frabotta titolare e Ronaldo, Morata, Dybala e Chiesa. Non diciamo che manca Ibrahimovic quando c'è Theo Hernandez, Bennacer e Kessié. Qui si tratta di non avere, ALLO STESSO TEMPO, 9 giocatori di cui almeno 4/5 imprescindibili (e ho voluto esagerare in difetto). La Juve con Ronaldo in campo viene da due sconfitte consecutive, il Milan senza Ibrahimovic a inizio campionato aveva battuto Crotone e Spezia, non certo il Real Madrid, e ha rischiato di prenderle da Bodo Glimt e Rio Ave, non proprio l'élite del calcio europeo. Ma l'Inter che farebbe se Skriniar, Lukaku e Lautaro si fanno male tutti e tre contemporaneamente?

Una cosa che però ho notato, a parziale consolazione, che la squadra, come del resto sta facendo con tutte le competizioni "infrasettimanali", non puntava più di tanto su questa partita. Non è un alibi, però in effetti se non è un obiettivo dichiarato una prestazione sotto la media non dico che ci sta, ma te la devi quasi aspettare.
Gattuso subito prima della sfida di Coppa Italia contro l'Atalanta "La Coppa Italia? Mentirei se dicessi che è un obiettivo, ben venga che ci ha dato soddisfazioni l'anno scorso ma ad oggi ci interessa marginalmente". Ha chiosato con un "Ma daremo comunque il 100%", giusto per mettere le mani avanti. E pure sulla sfida di ieri "Sì ma poi come ci andiamo avanti in questa coppa, con tutti sti infortunati ...". Segno che interessa davvero poco.
Però i ritmi sono disumani, bisogna ritornare a giocare ogni 7 giorni, non si può più della partita ogni 3 giorni, falsa i valori delle squadre, espone a infortuni, con almeno 4/5 degli indisponibili di ieri 'sto Granada lo battevamo a occhi chiusi.

•     •     •

Esperienza è il nome che tutti danno ai loro errori - Oscar Wilde

This contribution was last edited by Angiolo007 on Feb 19, 2021 at 3:30 PM hours
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#92
Feb 19, 2021 - 4:05 PM hours
Originariamente scritto da Adiluk99
Ringrazio @korost @ingecomeveron @lucagar86 @LR_21 @Angiolo007

Non vi ho risposto perchè avete tutti detto delle cose che condivido. . e potete anche immaginare dopo ieri sera.
Non me la prendo più di tanto con la guida tecnica perchè dall'alto qualcuno gli ha dato questa opportunità,non so se per conoscenze,per meriti sportivi,per esperienze. . non lo so . . ma la colpa maggiore è sempre della società così come per i meriti quando le cose sono sempre andate bene. .

Per centrare la zona champions ci vuole un allenatore esperto,un ds capace e tutta una serie di componenti,ora faccio il mio nome ma non perchè sono contrario a De Zerbi o Italiano ma devono fare esperienza e tanta e salire le scale senza prendere scorciatoie. .

A Napoli ci vorrebbe come ds uno come Branca fuori dal giro forse perchè non ha abbastanza amicizie e come allenatore Spalletti poichè sia a Roma che all'Inter ha fatto molto bene senza dimenticarsi della sua esperienza in Russia. .


Se posso permettermi.

Spalletti è un ottimo allenatore. L'obiettivo minimo te lo garantisce.
Personalmente però non lo ritengo la situazione migliore per una serie di motivi.

1. E' fermo da due anni e ha praticamente preferito prendere tutti i soldi dall'Inter che rinunciare ad una parte ed allenare.

2. Nelle ultime esperienze alla Roma e all'Inter ha avuto problemi a gestire giocatori e gruppo. Cose che non dipendevano da lui e in cui magari c'è finito solo in mezzo. Ma su una stanno facendo una serie tv (aspetto anche la serie tv su Maurito Cool).
Il Napoli ha avuto difficoltà nella gestione dello spogliatoio sia con Ancelotti che Gattuso.
Visto come sono finite le due esperienze precedenti è un rischio.

3. A Roma era libero di inventare ed era innovativo come allenatore. All'Inter ho visto un allenatore impaurito ad uscire dai suoi schemi. Più preoccupato dell'equilibrio che di altro.
L'ultima Inter era simile al Napoli ora. Giro palla in difesa, terzini bassi, palla alle ali che devono inventare.

4. E' esigente sul mercato. Tanti giocatori gli andranno sicuramente bene. Ma è uno che chiede molto.
All'Inter chiedendo ad ogni Nainggolan.
Alla Roma andando via ben volentieri una volta annusata l'aria delle cessioni di Salah e compagnia.

•     •     •

"Ogni anno facevo una vacanza, andavo, andavo a Firenze, c'è un caffè sulle rive dell'Arno. Ogni sera andavo a sedermi lì e ordinavo un Fernet Branca. E avevo un sogno: che un giorno, guardando tra la gente ai tavoli, l'avrei vista lì, con, con sua moglie e magari con un paio di marmocchi. Lei non mi avrebbe detto una parola e nemmeno io a lei. Ma entrambi avremmo saputo che ce l'aveva fatta, che era felice."
Alfred Pennyworth, Il Cavaliere Oscuro il Ritorno
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#93
Feb 19, 2021 - 7:10 PM hours
@ingecomeveron

Spalletti uno dei più sottovalutati, riuscito a riportare l’Inter in Champions dopo alcuni anni e riconfermarsi l’anno successivo, certo, in entrambi i casi proprio all’ultimissimo respiro, però il piazzamento tra le prime quattro te lo dovrebbe garantire.
Pure alla Roma fece molto bene, riprendendo una squadra distrutta dalle ceneri di Garcia e rivitalizzandola nel finale di campionato.

Perché sì: un 4-2-3-1 fatto bene, attendista ma non troppo, pronto a proporsi in avanti, la sua Inter giocava molto bene negli spazi stretti, con i tre dietro la punta che avevano abbastanza mobilità e si inserivano costantemente alle spalle dei difensori, oppure la mettevano in mezzo per Icardi, sperando nel suo killer istinct. Diciamo che Osimhen non è un attaccante “alla Icardi”, ma potrebbe ridimensionarsi in quel ruolo.
Certo tre spanne sopra Gattuso nel proporre il 4-2-3-1, modulo per cui questa squadra è stata plasmata.

Perché no: sarà che ha sempre lavorato in società particolari che spesso lo hanno usato come parafulmine ..l però diciamo che con i capitani ha sempre avuto un brutto rapporto, prima Totti, poi Icardi, evidentemente vuole un po’ comandare in spogliatoio, non so. Comunque non credo sia stato lui la causa degli attriti con la società, visto che pure Conte e Fonseca le loro beghe con i loro superiori le hanno avute.


Si è parlato di un ritorno di fiamma per Sarri, lasciando stare i sentimentalismi, che nel calcio non portano da nessuna parte, quando venne a Napoli lo fece con la voglia di emergere, giacché aveva sempre allenato in categorie inferiori/squadre da zona salvezza. Anche il gruppo fu puntellato dopo alcuni buoni (ma all’epoca non lo potevamo prevedere) lasciti di Benitez.
A suo favore: conosce bene l’ambiente, è a casa sua, può riproporre un po’ il “bel gioco” visto nel triennio ‘15-‘18, riaccendere gli entusiasmi riprendendo la matassa lì dove era stata lasciata, alcuni elementi del gruppo sono rimasti gli stessi, credo applicherebbero più “di riflesso” la sua tattica, ma, rigo successivo
A suo sfavore: ci riusciva solo con 13-14 giocatori, se la situazione rimane questa anche l’anno prossimo con partite ogni 3 giorni farebbe una fatica assurda, con altri ci provava, ma non riusciva manco di striscio a far vedere le stesse cose. Inoltre, la società vuole fare il grande passo in Europa, Sarri non è per niente adatto.


Lo avevo citato, eccolo lì, Rose ha firmato col Dortmund pochi giorni fa. Manco il tempo di ...
Il tizio tedesco che doveva andare al Milan? Non è più andato, un pensierino ce lo vogliamo fare?

•     •     •

Esperienza è il nome che tutti danno ai loro errori - Oscar Wilde
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#94
Feb 19, 2021 - 8:50 PM hours
@Angiolo007 no, io intendevo proprio di lanciarli titolare... Tanto se devi uscire dalla El, almeno esci con gente che puoi fare correre e alla peggio infortunarsi... Ma cmq io credo che in questo momento , qualche primavera sia più dignitoso di qualche titolare apatico...

Hai messo sempre gli stessi è normale che non corrono più... Poi se ci metti che stiamo praticamente non giocando più, quindi è tutto più complicato...

•     •     •

Talent scout per passione
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#95
Feb 22, 2021 - 1:05 PM hours
Originariamente scritto da ingecomeveron

Se posso permettermi.

Spalletti è un ottimo allenatore. L'obiettivo minimo te lo garantisce.
Personalmente però non lo ritengo la situazione migliore per una serie di motivi.

1. E' fermo da due anni e ha praticamente preferito prendere tutti i soldi dall'Inter che rinunciare ad una parte ed allenare.

2. Nelle ultime esperienze alla Roma e all'Inter ha avuto problemi a gestire giocatori e gruppo. Cose che non dipendevano da lui e in cui magari c'è finito solo in mezzo. Ma su una stanno facendo una serie tv (aspetto anche la serie tv su Maurito Cool).
Il Napoli ha avuto difficoltà nella gestione dello spogliatoio sia con Ancelotti che Gattuso.
Visto come sono finite le due esperienze precedenti è un rischio.

3. A Roma era libero di inventare ed era innovativo come allenatore. All'Inter ho visto un allenatore impaurito ad uscire dai suoi schemi. Più preoccupato dell'equilibrio che di altro.
L'ultima Inter era simile al Napoli ora. Giro palla in difesa, terzini bassi, palla alle ali che devono inventare.

4. E' esigente sul mercato. Tanti giocatori gli andranno sicuramente bene. Ma è uno che chiede molto.
All'Inter chiedendo ad ogni Nainggolan.
Alla Roma andando via ben volentieri una volta annusata l'aria delle cessioni di Salah e compagnia.


E mica serve il permesso per esprimere la propria opinione. .non è che puoi,devi . .cmq mi ha anticipato @Angiolo007 e ha elencato delle motivazione sul perchè dell'eventuale scelta di Spalletti. . poi dipende sempre da come si finisce il campionato,il secondo anno senza champions mi sa che alcuni spingeranno per andare e se non ci dovesse essere neanche europa league il discorso potrebbe riguardare almeno 5-6 elementi della rosa. .

@Angiolo007 certi allenatori sposano i progetti dove hanno a disposizione strutture da top club,noi siamo lontani anni luce e ti faccio i complimenti per aver visto giusto. . daumen-hoch
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#96
Feb 22, 2021 - 1:28 PM hours
Originariamente scritto da Adiluk99
Originariamente scritto da ingecomeveron

Se posso permettermi.

Spalletti è un ottimo allenatore. L'obiettivo minimo te lo garantisce.
Personalmente però non lo ritengo la situazione migliore per una serie di motivi.

1. E' fermo da due anni e ha praticamente preferito prendere tutti i soldi dall'Inter che rinunciare ad una parte ed allenare.

2. Nelle ultime esperienze alla Roma e all'Inter ha avuto problemi a gestire giocatori e gruppo. Cose che non dipendevano da lui e in cui magari c'è finito solo in mezzo. Ma su una stanno facendo una serie tv (aspetto anche la serie tv su Maurito Cool).
Il Napoli ha avuto difficoltà nella gestione dello spogliatoio sia con Ancelotti che Gattuso.
Visto come sono finite le due esperienze precedenti è un rischio.

3. A Roma era libero di inventare ed era innovativo come allenatore. All'Inter ho visto un allenatore impaurito ad uscire dai suoi schemi. Più preoccupato dell'equilibrio che di altro.
L'ultima Inter era simile al Napoli ora. Giro palla in difesa, terzini bassi, palla alle ali che devono inventare.

4. E' esigente sul mercato. Tanti giocatori gli andranno sicuramente bene. Ma è uno che chiede molto.
All'Inter chiedendo ad ogni Nainggolan.
Alla Roma andando via ben volentieri una volta annusata l'aria delle cessioni di Salah e compagnia.


E mica serve il permesso per esprimere la propria opinione. .non è che puoi,devi . .cmq mi ha anticipato @Angiolo007 e ha elencato delle motivazione sul perchè dell'eventuale scelta di Spalletti. . poi dipende sempre da come si finisce il campionato,il secondo anno senza champions mi sa che alcuni spingeranno per andare e se non ci dovesse essere neanche europa league il discorso potrebbe riguardare almeno 5-6 elementi della rosa. .

@Angiolo007 certi allenatori sposano i progetti dove hanno a disposizione strutture da top club,noi siamo lontani anni luce e ti faccio i complimenti per aver visto giusto. . daumen-hoch


Spalletti nelle prime quattro ti ci porta al 90%.
Il mio discorso è legato al fatto che per portarti lì rischi altre situazioni complicate.
Se poi l'obiettivo è quarto posto ad ogni costo e il resto non conta Spalletti è la scelta migliore.
Se è proporre un calcio che faccia divertire la gente, cercando comunque di portare risultati, oltre a sviluppare giocatori lo Spalletti di oggi per me non è la scelta adatta. Forse lo Spalletti di qualche anno fa.


@Angiolo007
Marco Rose è un signor allenatore. L'approdo al Borussia era abbastanza scontato visto il lavoro che ha fatto con l'altro Borussia.
Ragnick (se ho capito giusto il riferimento a lui) vorrebbe dire cambiar rotta completamente, non cambiare l'allenatore ma il direttore sportivo e il modo di lavorare. Ci vorrebbero tanti investimenti su strutture e settore giovanile, aiutati anche dall'appoggio di avere il Bari. In poche parole il famoso hub che ADL non ha mai fatto in cui raccogliere tutti i migliori talenti del sud, senza che vadano all'Inter, al Milan o alla Juventus.

•     •     •

"Ogni anno facevo una vacanza, andavo, andavo a Firenze, c'è un caffè sulle rive dell'Arno. Ogni sera andavo a sedermi lì e ordinavo un Fernet Branca. E avevo un sogno: che un giorno, guardando tra la gente ai tavoli, l'avrei vista lì, con, con sua moglie e magari con un paio di marmocchi. Lei non mi avrebbe detto una parola e nemmeno io a lei. Ma entrambi avremmo saputo che ce l'aveva fatta, che era felice."
Alfred Pennyworth, Il Cavaliere Oscuro il Ritorno
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#97
Feb 22, 2021 - 6:59 PM hours
Originariamente scritto da ingecomeveron
Originariamente scritto da Adiluk99

Originariamente scritto da ingecomeveron

Se posso permettermi.

Spalletti è un ottimo allenatore. L'obiettivo minimo te lo garantisce.
Personalmente però non lo ritengo la situazione migliore per una serie di motivi.

1. E' fermo da due anni e ha praticamente preferito prendere tutti i soldi dall'Inter che rinunciare ad una parte ed allenare.

2. Nelle ultime esperienze alla Roma e all'Inter ha avuto problemi a gestire giocatori e gruppo. Cose che non dipendevano da lui e in cui magari c'è finito solo in mezzo. Ma su una stanno facendo una serie tv (aspetto anche la serie tv su Maurito Cool).
Il Napoli ha avuto difficoltà nella gestione dello spogliatoio sia con Ancelotti che Gattuso.
Visto come sono finite le due esperienze precedenti è un rischio.

3. A Roma era libero di inventare ed era innovativo come allenatore. All'Inter ho visto un allenatore impaurito ad uscire dai suoi schemi. Più preoccupato dell'equilibrio che di altro.
L'ultima Inter era simile al Napoli ora. Giro palla in difesa, terzini bassi, palla alle ali che devono inventare.

4. E' esigente sul mercato. Tanti giocatori gli andranno sicuramente bene. Ma è uno che chiede molto.
All'Inter chiedendo ad ogni Nainggolan.
Alla Roma andando via ben volentieri una volta annusata l'aria delle cessioni di Salah e compagnia.


E mica serve il permesso per esprimere la propria opinione. .non è che puoi,devi . .cmq mi ha anticipato @Angiolo007 e ha elencato delle motivazione sul perchè dell'eventuale scelta di Spalletti. . poi dipende sempre da come si finisce il campionato,il secondo anno senza champions mi sa che alcuni spingeranno per andare e se non ci dovesse essere neanche europa league il discorso potrebbe riguardare almeno 5-6 elementi della rosa. .

@Angiolo007 certi allenatori sposano i progetti dove hanno a disposizione strutture da top club,noi siamo lontani anni luce e ti faccio i complimenti per aver visto giusto. . daumen-hoch


Spalletti nelle prime quattro ti ci porta al 90%.
Il mio discorso è legato al fatto che per portarti lì rischi altre situazioni complicate.
Se poi l'obiettivo è quarto posto ad ogni costo e il resto non conta Spalletti è la scelta migliore.
Se è proporre un calcio che faccia divertire la gente, cercando comunque di portare risultati, oltre a sviluppare giocatori lo Spalletti di oggi per me non è la scelta adatta. Forse lo Spalletti di qualche anno fa.


@Angiolo007
Marco Rose è un signor allenatore. L'approdo al Borussia era abbastanza scontato visto il lavoro che ha fatto con l'altro Borussia.
Ragnick (se ho capito giusto il riferimento a lui) vorrebbe dire cambiar rotta completamente, non cambiare l'allenatore ma il direttore sportivo e il modo di lavorare. Ci vorrebbero tanti investimenti su strutture e settore giovanile, aiutati anche dall'appoggio di avere il Bari. In poche parole il famoso hub che ADL non ha mai fatto in cui raccogliere tutti i migliori talenti del sud, senza che vadano all'Inter, al Milan o alla Juventus.


Mi basterebbe solo che prendesse quelli della provincia di Napoli altro che hub del sud.

Siamo allo sbando a livello giovanile e stiamo precipitando anche con la prima squadra. Involuzione totale su tutti i fronti, ci vorrebbe un miracolo altro che Ragnick.

Son sempre dubbioso poi sugli allenatori stranieri in generale.. specie quelli con non latini per un considerevole problema di lingua e cultura, specie a Napoli dove sei agli antipodi rispetto alla loro realtà.

E poi non so se si sa ma anche Il nostro centro sportivo non è di proprietà, siamo in affitto e abbiamo le squadre del settore giovanile che giocano in maniera itinerante su vari campi anche delle province limitrofe.. roba da bassa serie c
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#98
Feb 23, 2021 - 6:54 AM hours
Sono davvero rimasto stupito dall analisi di @korost su gattuso. Impeccabile.
Sono invece dello stesso parere di @ingecomeveron in merito alla figura di spalletti.
@lucagar86 invece, apre secondo me una parentesi sanguinosa riguardo la gestione adl.

Non sto qui più a parlare di gattuso visto che ormai penso che è agli occhi di tutti il fatto che la sua esperienza al napoli sia finita. C è solo da vedere se subito o a giugno.

Sto ragionando anche io sul fatto che anche l esperienza di adl a napoli potrebbe essere volta al termine. Come dicevo, io un altra possibilità gliela darei, sopratutto se, come già dicevamo, pone benitez come figura dirigenziale per il prossimo futuro. Se così non fosse avrei più di qualche dubbio.
In sostanza non vorrei aspettare molto per giudicare anche l operato del presidente. Mi ripeto, fino ad ancelotti il suo è stato un capolavoro. Dal secondo anno di ancelotti in poi no. A partire da acquisti come quello di manolas che, per quanto sembrasse rivoluzionario, si è rivelato fallimentare.
Posso continuare con la gestione del gruppo e dei contratti in scadenza. Mertens, callejon, milik, ghoulam, maksimovic, hysaj, mario rui. Tutti gestiti male.
A concludere io metterei la sua genuflessione nei confronti del gruppo dopo l ammutinamento dello scorso anno, che fu, secondo me, il suo errore peggiore.

Ma non su questo che voglio soffermarmi ora. Ora vorrei soffermarmi su quello che dice @lucagar86 quando parla del settore giovanile.
E' dai tempi di benitez che si parla del settore giovanile, di fare qualcosa di rivoluzionario, la cantera del sud e via dicendo. Ad oggi non c è nulla. Non un euro speso in questo senso. La privamera è retrocessa e anche il progetto Bari non sta affatto decollando.
Io penso che la figura di Giuntoli fu presa anche per favorire questo aspetto. E qui, devo dirlo, nessun risultato. Se è vero che salvo in toto giuntoli per quanto fatto come ds del napoli visto che è bravissimo a vendere e, bene o male, riesce sempre ad acquistare ciò che serve a prezzi ragionevoli, è vero pure che a distanza di 5/6 anni dal suo arrivo, ad oggi non abbiamo un giovane che venga dalla cantera.

Questo aspetto credo che sia importante.

Ad alleggerire questa mia posizione c è il fatto che, a quanto pare, tolta l atalanta, non mi pare che nessuno abbia prodotto alcunchè.

un solo dato per concludere. nelle ultime cinque gare quattro sconfitte. nelle ultime dieci sei sconfitte e un pareggio. Queste sono medie punti da retrocessione, e non sono giustificabili neanche se si giocasse senza tutti e 11 i titolari.

Come chiosa. Meret oggi sta giocando a posto di Ospina, su cui si era incaponito gattuso e, a mio parere, sta facendo benissimo, dimostrando di essere migliorato tantissimo anche nel gioco e nella gestione con i piedi, così come nella gestione della squadra come leader. Voglio vedere se quando ritorna il colombiano lo rimette in panchina come stava facendo fino a poco fa.

•     •     •


https://www.youtube.com/watch?v=vk5Jg-mAeVY
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#99
Feb 23, 2021 - 7:09 PM hours
@ingecomeveron si, hai capito di chi parlavo. Ringrazio @Adiluk99, lusingato.

Purtroppo alcuni contratti potevano essere gestiti meglio, pazienza, però, non siamo i soli a portare i giocatori alla loro scadenza naturale (la Juve con Khedira e Higuain, l'Inter con Vecino "oggetto misterioso"), l'anno scorso ne sono stati rinnovati tre fino al 2025: Zielinski, Elmas e Mario Rui, e gli ultimi due non sono stati rifunzionalizzati al progetto.

Non credo che AdL sia al capolinea, tutt'altro, credo che l'anno prossimo proverà a rilanciare un nuovo progetto tecnico, se poi non funziona se ne lava le mani e va a Bari. Ripartire da Benitez ds, magari, però senza mettere alla porta Giuntoli, sarebbe ingrato verso il lavoro svolto da lui (solo che poi cosa farebbe???).

(A Bari, non credo si sia trattato di un fallimento, per motivi di "campanile" seguo la terza serie e in modo particolare il girone del Bari, comunque la Reggina l'anno scorso e la Ternana quest'anno come rosa sono distanti anni luce, AdL ha comprato qualche giovane per il Napoli girato in prestito al Bari, al Bari ha fatto andare in prestito giovani promettenti dalla Serie B, lì sì che sta rifondando la squadra in questo senso.)

Gattuso era stato preso lo scorso anno per riprendere il controllo dello spogliatoio, che ad Ancelotti era sfuggito male (non sto qui a fare inquisizioni, hanno sbagliato tutti), se si pensava che valorizzasse elementi della rosa, beh, io mi facevo poche illusioni, speravo mettesse solo bene la squadra in campo e ottenesse non dico i risultati del periodo sarriano, ma insomma, inanellasse un po' di prestazioni decenti. Ma "giust' nu poc'". Un riempitivo per arrivare fino a giugno e poi cambiare (che in effetti il contratto parlava di "esonero in caso di mancato raggiungimento del 4° posto").

Ancelotti nell'ultima conferenza stampa da allenatore del Napoli si portò Meret, ora, nonostante la società è in silenzio stampa la conferenza UEFA la deve comunque fare, e sembra che accanto a Gattuso ci sarà proprio Meret.
VerschlossenVerschlossenVerschlossen
(L'ultima di Gattuso?)

Sembra che AdL abbia contattato Agnelli per liberare Sarri da qualche clausola che lo tiene legato alla Juve, anche se avrebbe rifiutato l'inserimento a stagione in corso, d'altronde come dargli torto?

•     •     •

Esperienza è il nome che tutti danno ai loro errori - Oscar Wilde
Considerazioni sulla stagione 2020/2021 |#100
Feb 24, 2021 - 8:28 AM hours
Siamo in una situazione veramente pessima...

Perchè in questo momento non verrebbe nessuno a Napoli se non un traghettatore, e sinceramente io di vedere 3 mesi di nulla, già con la situazione COVID, mi viene la nausea solo a pensarlo, mi è rimasto solo Il Napoli per perdere tempo nel weekend grins

Ma dall'altra parte penso "possiamo andare avanti con Gattuso?" Assolutamente no! Perchè l'involuzione della squadra negli ultimi 3 mesi è stata esponenziale...e non parliamo di infortunati covid ecc. qui si parla di tutti gli errori che hanno portato a questa situazione:

giocatori poco utilizzati che potevano far rifiatare quelli che poi sono scoppiati (Malcuit,LLorente,Elmas,Lobotka,Ghoulam)
modo di giocare che porta allo sfinimento (ali che fanno i terzini, Lozano che correva per tutti)
neanche nelle ultime settimane si è visto un ragazzino della primavera scendere in campo, anche se siamo rimasti in 13 a Granada non è riuscito a metterne uno in campo, uno! poi guardo ieri il Bayern ha un 2003 titolare....e noi non riusciamo a fargli fare 10 minuti...

e poi questo modo di giocare lento, partendo da dietro e avendo una squadra spaccata che ti porta non solo a non creare nulla (se non grazie ad una giocata del singolo, che poi era tutto lozano ormai) ma a perdere spesso palla, perchè per giocare dal basso devi uscire velocemente con la palla tra i piedi e non nel modo in cui lo fa il Napoli, che veramente ti fa cascare le palle

Io veramente non vedo una via d'uscita piacevole, in qualunque caso...e questo mi preoccupa...fosse stato mandato via a gennaio forse si poteva dare un senso ancora alla stagione, ma ora veramente restiamo aggrappati ad un quarto posto che però considerando che abbiamo milan,atalanta,juve,roma e lazio con cui giocarcela e CON QUESTO Napoli, svogliato,lento e scoppiato io ho perso tutte le speranze....

•     •     •

Talent scout per passione
  Post options
Do you really want to delete the complete thread?

  Moderator options
Do you really want to delete this post?
  Alert this entry
  Alert this entry
  Bookmark
  Subscribed threads
  Entry worth reading
  Entry worth reading
  Entry worth reading
  Post options
Use the thread search if you want to move this thread to a different thread. Click on create thread if you want to turn this post into a stand-alone thread.